Cultura e natura

  • Home
  • Cultura e natura
culturaenatura1 wahiba wahiba1 wahiba2 campo wadi sur mare-oman tartaruga oman wahiba nizwa1 nizwa

Cultura e natura

Un’avventura in fuoristrada per scoprire i tesori dell’Oman.
Le tortuose montagne dell’Hajar costellate di minuscoli villaggi, l’antica città oasi di Nizwa protetta da un imponente forte, le dune rosate del Sharqiya Sands, le piscine naturali di Wadi Bani Khalid: un susseguirsi di emozioni e colori che culminerà con la visita a Salalah, antico avamposto della via dell’Incenso, e del suo tradizionale suq, avvolto nei profumi delle spezie.

DATE DEL TOUR
Dal 16/03/2018 al 24/03/2018


Partenza dall’Italia per Muscat. Arrivo in serata. Trasferimento in hotel e pernottamento.

 

Visitata la Grande Moschea di Muscat, splendido esempio di architettura islamica moderna, partiremo con macchine fuoristrada in direzione Sud-Ovest attraverso la regione montuosa dell’Hajar, spettacolare scenario con vette che raggiungono i 3.000 m. 

Dopo la sosta al forte di Nakhal, affacciato sulla fertile pianura di Batinah, saliremo fino a raggiungere un passo a oltre 2.000 m. con un superbo panorama sulla catena di montagne del Jebel Akhdar

Pranzo picnic a Wadi Bani Awf

Visiteremo poi il villaggio di Al Hamra e il suo palmeto, caratterizzato da uno straordinario sistema di irrigazione costituito da canali, i falaj, che portano l’acqua dalla montagna all’oasi e la ripartiscono nelle piantagioni. 

Arrivo a Nizwa

Cena e pernottamento in hotel.

 

Nizwa, anche chiamata “Perla dell’Islam”, sorge in una pianura circondata da una folta oasi di palme. 

Qui visiteremo l’animato suq, dove si possono trovare prodotti tipici in un ambiente ricco di colori e profumi, e il forte del XVII secolo che domina la città con la sua torre alta più di 40 metri. Dalla cima si gode di un’eccezionale vista sui monti Hajar e sulle piantagioni di datteri che circondano la città. 

Da Nizwa percorreremo una strada asfaltata per raggiungere il villaggio di Minitrib, dove assaggeremo piatti tipici omaniti in un ristorante locale. 

Nel pomeriggio ci inoltreremo nelle dune arancioni del deserto, dove si possono incontrare accampamenti di tribù beduine che da secoli vivono nel Sharqiya Sands, le cui donne indossano ancora le tipiche burka, maschere facciali nere. 

Cena e pernottamento al campo tendato beduino.

 

Dopo alcune ore in questo splendido deserto partiremo alla volta di Wadi Bani Khalid, dove avremo l’occasione di ammirare alcune vasche d’acqua naturali. 

Nel pomeriggio approderemo a Ras Al Haad, il punto più orientale della penisola arabica diventato Parco Nazionale. Qui si trova un importante luogo di cova della tartaruga franca, specie a rischio di estinzione. 

La sera stessa o la mattina successiva visiteremo la riserva per vedere le tartarughe deporre le uova.

Sistemazione in hotel, cena e pernottamento. 

Percorrendo una bella strada che attraversa un paesaggio di colline pietrose arriveremo a Sur, città situata in una splendida cornice naturale e per molto tempo il più importante cantiere navale dell’Oman. 
Qui visiteremo il cantiere dei dhow dove, in alcuni periodi dell’anno, si può assistere alla costruzione di queste tipiche imbarcazioni.

Faremo poi una breve sosta a Qalhat, città tra le più antiche del paese, per visitare i resti del mausoleo di Bibi Miriam, un tempo magnifica costruzione di blocchi di corallo riccamente decorata.

Il viaggio proseguirà in direzione di Muscat attraversando villaggi di pescatori fra cui Tiwi, chiuso tra l’oceano e la scogliera, punto finale del suggestivo Wadi Shab, incassato in una gola profonda. 

Nel tardo pomeriggio, arrivo a Muscat, dove visiteremo l’esterno del Palazzo del Sultano, circondato da stupendi giardini fioriti, e ci addentreremo nei profumi e colori del suq.

Trasferimento in albergo. 

Cena libera e pernottamento.

 

Dopo la prima colazione, transfer in aeroporto per il volo verso Salalah, moderna città caratterizzata da un clima tropicale che permette la crescita di cocchi, manghi, papaie e altri frutti. 

All’arrivo, sistemazione in albergo e pranzo. 

Nel pomeriggio visita del museo e del suq. 

Cena e pernottamento in hotel.

 

Visiteremo i dintorni di Salalah dirigendoci a est attraverso coltivazioni di palme da cocco per raggiungere Kohr Rori, grande insenatura desertica separata dal mare da una lingua di sabbia.
Al centro, su uno sperone roccioso, si trovano le rovine di Sumhurum, l’antica Abyssopolis dei romani, punto di raccolta e smistamento dell’incenso che, via mare, raggiungeva il Mediterraneo e l’Europa. É qui che visse per vari anni la Regina di Saba.
Non lontano, ai bordi della baia, sorge un grande canneto dove vengono a riposarsi aironi e fenicotteri.

Dopo il pranzo picnic, nel pomeriggio visiteremo Wadi Darbat, dove vivono ancora antiche popolazioni di jabali.

Ci recheremo poi a ovest di Salalah, alla spiaggia di Mughsayl, caratterizzata dalla presenza di soffioni naturali.

Rientro in albergo, cena e pernottamento.

Relax in albergo fino al trasferimento in aeroporto per il volo su Muscat e, qui, coincidenza con il volo per l’Italia.

PENISOLA DEL MUSANDAM

Giorno 1: Muscat - Khasab
Trasferimento in aeroporto per volo mattutino Muscat – Khasab, accoglienza in aeroporto all’arrivo e trasferimento in hotel. 
In alternativa al volo, possibilità di trasferimento via terra.


Pranzo libero. Nel primo pomeriggio, partenza con vetture fuoristrada per il Jebel Harim, la catena di aspre montagne di origine calcarea che occupa tutta la zona continentale della penisola del Musandam. 
Saliremo a oltre 1.100 metri di altezza, in un’area abitata dalla tribù shihuh, che si presume sia migrata dallo Yemen molte centinaia di anni fa: piccoli insediamenti di case di pietra, alcuni greggi di capre e isolati ciuffi di palme caratterizzano l’ambiente.


Le montagne sono ricche di fossili e di incisioni rupestri preistoriche a testimonianza di antichissimi insediamenti umani. Ma quello che colpisce di più sono gli incredibili scorci che appaiono all’improvviso di vallate selvagge che si perdono verso il mare blu.


A fine pomeriggio ritorno a Khasab. 
Cena e pernottamento in hotel.

 
Giorno 2: i fiordi del Musandam
Dopo colazione, trasferimento dall’hotel al porto di Khasab. Giornata dedicata alla visita dei fiordi del Musandam a bordo di un dhow, tipica imbarcazione della penisola arabica. 
Avremo possibilità di ammirare splendidi scenari naturali, fare il bagno e praticare snorkeling. 
Pranzo a bordo.
Rientro nel pomeriggio, cena e pernottamento in hotel.

 
Giorno 3: Khasab – Muscat
Dopo colazione, trasferimento in aeroporto per volo Khasab - Muscat. 


Scheda tecnica
- Tour del Jebel Harim in veicoli 4x4 
- Tour in Dhow
- Visite e pasti come da programma


Alberghi previsti (o altri della stessa categoria)
- Atana Khasab, 4*

Disclaimer
Benché Al Koor Tourism si impegni a garantire la massima soddisfazione del cliente, potrebbe non essere possibile fornire in parte o totalmente i servizi elencati in caso di eventi o circostanze al di fuori del nostro controllo (es: avverse condizioni atmosferiche, pericoli naturali, cause di forza maggiore ecc). Potrebbero altresì essere richieste deviazioni e cambiamenti del programma originale in caso d’interruzioni stradali. Al Koor Tourism non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per ogni danno materiale o economico, o ogni eventuale richiesta del cliente per mancato servizio dovuto a eventi e circostanze sopra descritti.

Incluso
- Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto

- Tour in auto 4x4 + 1 auto per i campi comfort

- Ingressi a forti e musei

- Guida italiana 

Non incluso
- Voli internazionali

- Assicurazione personale

- Visto d'ingresso nel paese

 

Disclaimer
Benché Al Koor Tourism si impegni a garantire la massima soddisfazione del cliente, potrebbe non essere possibile fornire in parte o totalmente i servizi elencati in caso di eventi o circostanze al di fuori del nostro controllo (es: avverse condizioni atmosferiche, pericoli naturali, cause di forza maggiore ecc). Potrebbero altresì essere richieste deviazioni e cambiamenti del programma originale in caso d’interruzioni stradali. Al Koor Tourism non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per ogni danno materiale o economico, o ogni eventuale richiesta del cliente per mancato servizio dovuto a eventi e circostanze sopra descritti.