Il Paese dei colori

  • Home
  • Il Paese dei colori
ilpaesedeicolori jebel rub rub1 oman1 cammello cammelli spiaggia campo spiaggia-oman spiaggia-oman1 oman sale mercatodelpesce donne-omanite

Il Paese dei colori

Intense emozioni tra antiche piste carovaniere e imponenti dune dai colori cangianti.
Un indimenticabile viaggio di diciotto giorni per apprezzare le mille sfaccettature del paese: il nord montuoso tra canyon e wadi, le città di Bahla e Nizwa coi loro tradizionali forti, il deserto al confine con l’Arabia Saudita.
Tra il profumo di Salalah, antico avamposto della via dell’incenso, le spiagge dell’Oceano Indiano, le baie e i litorali del nord del paese visiteremo scenari unici, dove le dune del deserto sembrano tuffarsi nel mare.


Arrivo a Muscat, incontro con la guida e trasferimento in hotel per il pernottamento.

 

 

 

Visiteremo la Grande Moschea voluta dal Sultano Qaboos, splendido esempio di architettura islamica moderna: impressionanti la sala di preghiera per la ricchezza delle decorazioni, la cupola, il lampadario di cristallo e il tappeto persiano di 4.200 mq.

Partenza con i fuoristrada in direzione Nord-Ovest, verso la catena montuosa dell’Hajar, i cui meravigliosi scenari culminano in vette alte 3.000 metri. Visiteremo poi il Wadi Bani Awf, dalla morfologia bizzarra accentuata dalle splendide tonalità di colore. 

Dopo il pranzo a picnic nel wadi raggiungeremo un passo a oltre 2.000 m, con un superbo panorama sulla catena dei monti Hajar. 

Arrivo a Jebel Shams nel pomeriggio, cena e pernottamento in un resort di montagna.

 

Dopo la colazione si procede con l’esplorazione della Dakhiliya, regione interna del paese ricca di luoghi d’interesse storico e culturale.
Visiteremo due oasi affascinanti: Al Hamra, i cui edifici sono costruiti con un impasto di fango e paglia, e Misfat Al Abriyeen, con case abbarbicate tra le rocce e micro parcelle di terreno coltivato. 

In entrambe le oasi, uno straordinario sistema d’irrigazione distribuisce l’acqua dalle sorgenti di montagna alle piantagioni e all’abitato. 

Dopo il pranzo in ristorante, visita dello straordinario castello di Jabreen, dagli splendidi soffitti decorati. 

A seguire, sosta presso l’imponente forte di Bahla, inserito dall’Unesco tra i patrimoni mondiali dell’umanità.

Arriveremo a Nizwa nel pomeriggio per la cena e il pernottamento in hotel.

 

Dopo la colazione, visita alla città di Nizwa, la “Perla dell’Islam”, che sorge in una pianura circondata da una folta oasi di palme, impreziosita da un interessante forte del XVII secolo e da un suq.
Recentemente ristrutturato, quest’ultimo offre prodotti alimentari e artigianali: leggii, ceramiche provenienti dalla vicina Bahla, incensieri, bastoni da passeggio, copricapi maschili e molto altro. La città è inoltre rinomata per i suoi argentieri e per la perizia con cui realizzano collane, anelli, bracciali e monili. Tipici sono i khanjar, pugnali d’argento finemente lavorati.

Dopo le visite partiremo da Nizwa per raggiungere le Ramlat al Umm Al Zamaym dove, nelle vicinanze di Hayma, verrà allestito il campo per la notte. 

Cena e pernottamento in campo tendato.

 

Il Rub Al Khali è il grande deserto che occupa prevalentemente il territorio dell’Arabia Saudita ma che si estende anche in Oman, a nord dello Yemen e negli Emirati.
Le dune sono grandiose, di un colore che va dal giallo al rosso a seconda dell’ora del giorno. Le prime dune sono spesso separate da piatti bacini di colore bianco, testimonianza di un antichissimo fondo marino. Lungo le tracce si incontrano minerali e rose del deserto. 

Più ci si inoltra nel Rub al Khali, più le dune diventano alte e unite. È possibile che si verifichino degli insabbiamenti: in questo caso, l’aiuto dei partecipanti è molto gradito!

Pernottamento in campi nel deserto, sotto le stelle. 

 

Dopo la colazione lasceremo il Rub Al Khali per raggiungere il villaggio di Al Hashman, ai confini del grande deserto.

Prima tappa alle rovine di Ubar (oggi Shir), l’Atlantide delle sabbie, famosa nei tempi antichi per il commercio dell’incenso. 

Proseguiremo poi fino alla moderna Salalah attraversando le montagne del Dhofar; pranzo picnic o presso un ristorante locale. 

Raggiunta la città, ci sistemeremo in hotel per la cena e il pernottamento.

 

In mattinata, con un minibus, ci dirigeremo verso est attraversando coltivazioni di palme da cocco, poi lungo la costa fino alla spiaggia di Taqa.
A seguire, faremo tappa presso il villaggio di pescatori di Mirbat

Ritornando verso Salalah, la vera sorpresa sarà Khor Rori, una grande insenatura desertica separata dal mare da una lingua di sabbia: al centro, su uno sperone roccioso, si trovano le rovine di Sumhuram, l’antica Abyssopolis dei romani, punto di raccolta e smistamento dell’incenso che, dal mare, veniva spedito in tutto il Mediterraneo.
Non lontano, ai bordi della baia, sorge un grande canneto dove vengono a riposarsi aironi e fenicotteri. 

Rientro in hotel a Salalah. Qui, nel pomeriggio visiteremo il museo di Al Balid e l’interessante suq, dove potrete acquistare l’incenso originale del Dhofar, considerato il migliore del mondo, e le caratteristiche incensiere decorate. 

Rientro e pernottamento in hotel.

 

Partenza da Salalah in direzione est. Attraverseremo il paesaggio montagnoso del Jebel Samhan, il grande massiccio montuoso che racchiude la pianura di Salalah, e altopiani brulli con profondi wadi. 

Pranzo picnic.

Lungo la strada si potranno incontrare le carovane di cammelli dei nomadi Jabali e alberi di acacie il cui verde acceso crea un bellissimo contrasto con il brullo paesaggio circostante.

Pianteremo il primo campo nel verdeggiante Wadi Salafan, dove potremo ammirare numerosi cammelli che pascolano liberi. 

La mattina seguente proseguiremo il viaggio verso la costa dell’Oceano e raggiungeremo il Wadi Shuwamiyah, spettacolare canyon dalle alte falesie di calcare bianco e ocra. 

Qui, all’interno del canyon, allestiremo il campo per la notte. 

 

Dopo la colazione riprenderemo i fuoristrada e la strada asfaltata verso nord, parallela alla costa dell’oceano. Lasceremo poi l’asfalto per viaggiare su una spiaggia interminabile, popolata solo da granchi e uccelli, a pochi metri dalle onde*. 

Pranzo pic nic.

In serata raggiungeremo la bianca spiaggia di Al Khaluf, la più bella di tutta la costa dell’Oman, con dune di sabbia che si perdono nelle acque verdi dell’oceano

Qui, davanti alle onde e sotto le stelle, allestiremo il nostro campo per la notte.

 

* In caso di alta marea, il percorso sarà effettuato più lontano dal mare.

 

Al mattino, dopo una piacevole passeggiata sulla spiaggia deserta, proseguiremo con i fuoristrada lungo la costa percorrendo lunghe spiagge dove i frammenti di milioni di conchiglie danno alla sabbia una suggestiva sfumatura rosa. 

Il viaggio continuerà con nuotate nelle acque cristalline di piccole baie nascoste e con la visita alla selvaggia penisola di Barr Al Hikman, caratterizzata da estese pianure di sale che creano curiosi effetti ottici. 

Prima di accamparci sulla spiaggia per la notte, visiteremo lidi disabitati, meta di numerose colonie di fenicotteri rosa.   

 

Da Bar Al Hikman partiremo alla volta di Masirah, grande isola lunga circa 70 km e larga 18, situata a soli 20 km dalla costa. 

Qui abitano circa 8.000 persone, la maggior parte delle quali si trova nel villaggio principale di Ras Hilf, dove attraccano i traghetti. Abitata fin dall’antichità, Alessandro Magno fondò qui Serepsis, una delle basi del suo vasto impero.

Effettueremo il periplo dell’isola fermandoci per il pranzo picnic e non mancheranno le occasioni per bagni in mare, per ammirare le numerose specie di uccelli e per scoprire la natura incontaminata. 

Cena e pernottamento in hotel.

 

Dopo la seconda notte sull’isola, al mattino torneremo sulla costa con il traghetto. 

Riprenderemo poi la strada asfaltata fino a raggiungere di nuovo alcune dune del Sharqiyah che cadono a picco sul mare.

Pranzo in ristorante locale e arrivo a Ras Al Haad nel pomeriggio.
Qui raggiungeremo il punto più a est della penisola arabica: Ras Al Haad e Ras Al Jinz, che formano una vasta area naturale protetta dove le enormi tartarughe verdi depongono le uova.

Sistemazione in un resort sulla spiaggia e, dopo cena, visita al Parco Nazionale delle tartarughe. 

Rientro in resort e pernottamento.

 

Una bella strada ci condurrà a Sur, splendida cittadina racchiusa in una baia naturale, dove il quartiere del porto è ancora costruito in stile tradizionale. Visita al cantiere dei dhow, le tipiche imbarcazioni in legno che da sempre solcano i mari dell’Arabia e che ancora oggi sono utilizzate per la pesca e per piccoli commerci con Iran e Pakistan.

Proseguiremo lungo la costa seguendo una strada panoramica che corre tra montagne e mare. Ci fermeremo per visitare le rovine della città di Qalhat, fondata nel II secolo a.C. e importante porto durante il periodo medioevale dei regni sud arabici, visitata anche da Marco Polo durante i suoi viaggi in Oriente. 

Si entra quindi nel Wadi Tiwi, un canyon dalle imponenti pareti rocciose dove si alternano palmeti terrazzati e villaggi.

Dopo un pranzo picnic si riprende la strada in direzione di Muscat, dove arriveremo nel pomeriggio.

 

Mattinata libera e pranzo libero. 

Nel pomeriggio, tour della capitale.
Raggiungeremo la zona della Old Muscat, sede dell’Al Alam Palace, il Palazzo ufficiale di Sua Maestà il Sultano, e dei due forti portoghesi del XVI secolo, Al Jalali e Al Mirani.

A seguire, visita del suq di Muttrah, il mercato tradizionale dove acquistare splendido artigianato omanita: oggetti e gioielli in argento, i tipici pugnali khanjar, spezie, varie fragranze d’incenso, pashmine, oggetti in legno e molto altro.

Cena a base di pesce in ristorante, trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.

 

PENISOLA DEL MUSANDAM

Giorno 1: Muscat - Khasab
Trasferimento in aeroporto per volo mattutino Muscat – Khasab, accoglienza in aeroporto all’arrivo e trasferimento in hotel. 
In alternativa al volo, possibilità di trasferimento via terra.


Pranzo libero. Nel primo pomeriggio, partenza con vetture fuoristrada per il Jebel Harim, la catena di aspre montagne di origine calcarea che occupa tutta la zona continentale della penisola del Musandam. 
Saliremo a oltre 1.100 metri di altezza, in un’area abitata dalla tribù shihuh, che si presume sia migrata dallo Yemen molte centinaia di anni fa: piccoli insediamenti di case di pietra, alcuni greggi di capre e isolati ciuffi di palme caratterizzano l’ambiente.


Le montagne sono ricche di fossili e di incisioni rupestri preistoriche a testimonianza di antichissimi insediamenti umani. Ma quello che colpisce di più sono gli incredibili scorci che appaiono all’improvviso di vallate selvagge che si perdono verso il mare blu.


A fine pomeriggio ritorno a Khasab. 
Cena e pernottamento in hotel.

 
Giorno 2: i fiordi del Musandam
Dopo colazione, trasferimento dall’hotel al porto di Khasab. Giornata dedicata alla visita dei fiordi del Musandam a bordo di un dhow, tipica imbarcazione della penisola arabica. 
Avremo possibilità di ammirare splendidi scenari naturali, fare il bagno e praticare snorkeling. 
Pranzo a bordo.
Rientro nel pomeriggio, cena e pernottamento in hotel.

 
Giorno 3: Khasab – Muscat
Dopo colazione, trasferimento in aeroporto per volo Khasab - Muscat. 


Scheda tecnica
- Tour del Jebel Harim in veicoli 4x4 
- Tour in Dhow
- Visite e pasti come da programma


Alberghi previsti (o altri della stessa categoria)
- Atana Khasab, 4*

Disclaimer
Benché Al Koor Tourism si impegni a garantire la massima soddisfazione del cliente, potrebbe non essere possibile fornire in parte o totalmente i servizi elencati in caso di eventi o circostanze al di fuori del nostro controllo (es: avverse condizioni atmosferiche, pericoli naturali, cause di forza maggiore ecc). Potrebbero altresì essere richieste deviazioni e cambiamenti del programma originale in caso d’interruzioni stradali. Al Koor Tourism non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per ogni danno materiale o economico, o ogni eventuale richiesta del cliente per mancato servizio dovuto a eventi e circostanze sopra descritti.

Inclusi

- Guida in inglese all'arrivo, alla partenza, durante i transfer e nel corso di tutto il tour 

- Hotel 

- Pasti secondo il programma

- 4WD 

- Coaster/bus per il tour della città e i transfer

- Acqua e soft drink nel bus e nelle auto per tutto il tour

- Ingressi a forti e musei

 

Non inclusi

- Voli internazionali e domestici 

- Visto d'ingresso nel paese

- Pasti non indicati nel programma

- Spese personali

- Bevande negli hotel e ristoranti

- Mance e facchinaggio

 

N.B: l'equipaggiamento tecnico durante le spedizioni include strumenti di navigazione satellitare GPS e telefono satellitare. 

 

Disclaimer
Benché Al Koor Tourism si impegni a garantire la massima soddisfazione del cliente, potrebbe non essere possibile fornire in parte o totalmente i servizi elencati in caso di eventi o circostanze al di fuori del nostro controllo (es: avverse condizioni atmosferiche, pericoli naturali, cause di forza maggiore ecc). Potrebbero altresì essere richieste deviazioni e cambiamenti del programma originale in caso d’interruzioni stradali. Al Koor Tourism non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per ogni danno materiale o economico, o ogni eventuale richiesta del cliente per mancato servizio dovuto a eventi e circostanze sopra descritti.